Caterina aveva i capelli rossi

gesti d amore 

Spesso ci sottovalutiamo. Nella vita famigliare ed affettiva, negli ambienti di lavoro,nella stessa salute. Pensiamo di non farcela,ci arrendiamo,e le cose vanno male davvero. La legge di attrazione non funziona forse anche per le cose negative? Ma quando decidiamo di cambiare la nostra modalità’ in positivo possiamo chiedere alle montagne di spostarsi. Quando siamo circondati da persone amorevoli diventiamo invincibili. Quando non abbandoniamo la speranza diventiamo noi stessi fonte di speranza per le altre persone che ci stanno attorno. Un giorno di giugno del 2007 mi dissero che dalla tac fatta a mia sorella Caterina risultava un esteso tumore al cervello, ricordo benissimo che mi tremarono le gambe. Bisognava fare finta di niente, stare calmi,e correre all’ ospedale del capoluogo. In ambulanza lei era stesa sul lettino, io le fissavo le comode ballerine argento che aveva ai piedi,quella mattina era persino andata a lavorare. Normale per una di quelle persone che prima di tutto mettono le esigenze degli altri,la sua casa un porto di mare per tutti quelli che avevano problemi da confidare e consigli da chiedere. Le rasarono i capelli a zero e la operarono quella notte,nella sala d’ aspetto dieci persone vivevano il dramma della paura di perdere un punto di riferimento,marito,figlio,fratelli e sorelle. Ed altri che non ce la facevano a stare a casa ad aspettare. L’ operazione riusci’ bene,ma le prospettive rimanevano infauste. Nessuno di noi abbandono’ le speranze. Iniziammo la nostra “terapia” che accompagnava e coadiuvava quella medica. Amore, piu’ amore, e ancora amore. Mentre lei si riprendeva dall’ operazione,ognuno di noi donava a mia sorellina un poco di se’.C’era chi pregava e chiedeva preghiere,chi stava in piedi la notte a cercare in internet una soluzione,chi si sobbarcava viaggi estenuanti da oncologi di fama,chi offriva il suo tempo. Nessuno ci rivolgeva una sola parola di speranza. Nonostante questo ogni giorno Caterina stava meglio. Cambio’ anche carattere e regolo’ alcuni rapporti. Prima di tutto con il marito,che l’aveva fatta sempre penare, un buon diavolo a cui ne erano successe tante. Mia sorella si rese conto che lui l’amava,vedendo quanto si dava da fare per cercare una soluzione,e smise di pensare di cambiarlo. Lei non chiese mai niente della malattia,faceva le pesanti cure senza lamentarsi,aveva perso i suoi bei capelli rossi,questa era la sola cosa che,apparentemente, la rendeva a volte triste. Sono passati 20 mesi, noi continuiamo la nostra terapia, e ci godiamo ogni istante la compagnia di mia sorella,e di tutti noi insieme, di tempo ne avremo molto. Infatti è di questi giorni la notizia/speranza che il suo oncologo,visto che lei stà benissimo, ha avviato le procedure per sospendere la chemioterapia,caso più unico che raro per il tipo di malattia. Anche se Caterina adesso non ha piu’ i suoi bei capelli rossi,credendoci,le ricresceranno anche quelli. “mimmuccio” P.S.non mollare mai. La foto ,è Anna dai capelli rossi ,vicino,clicca sulle parole “gesti d’ amore”ne vedrai uno bellissimo di una bambina al suo fratello ammalato. 

5 Comments

  1. giusy
    Apr 1, 2009

    come sempre mi fai vivere quanto scrivi ,un grosso bacio a te e Caterina.. Giusy

  2. domenico
    Apr 1, 2009

    Grazie bella,anche da parte di mia sorellina.

  3. Hadraniel
    Apr 3, 2009

    Ciao Domenico, non avevo ancora letto questo tuo post.
    Porta alla tua sorellina anche tutto il mio Amore e tutto l’Amore delle creature angeliche. Sei un fratello meraviglioso, vi faccio tantissimi auguri.
    Un grande abbraccio con il Cuore.
    Hadraniel

  4. domenico
    Apr 3, 2009

    Grazie Hadraniel ,sei proprio speciale, ricambiamo con tutto il cuore

  5. giusy
    Apr 4, 2009

    ho incontrato ieri la tua sorellina,l’ho trovata stupenda,sempre sorridente.Sono felice per te che la tua sorellina ..Io passo ancora tanti brutti momenti pensando alla mia che non c’è più..Sono passati 7 anni ,ma ancora oggi vorrei svegliarmi e pensare di aver fatto un brutto sogno …Vorrei aprire gli occhi e vedere sia la mi a sorellina che il mio fratellino,dire loro quanto bene voglio,ma non posso e non mi resta che piangere..Tu diglielo tutti i giorni che le vuoi bene.. un bacio Giusy

Rispondi a giusy Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*