Conferenza sulla Valvola dei terremoti di Ighina

Sono stato invitato a tenere una conferenza sulla Valvola dei terremoti di Ighina che ho costruito a partire dall’ aprile del 2011. Ho accettato, l’evento sarà a Faenza, il 12 maggio del 2012, sabato, alle ore 21 nella Sala Malmerendi Via Medaglie D’ Oro n° 51.
L’ invito è giunto da Paola Lagorio, la Presidente dell’ Osservatorio intitolato a Bendandi, il famoso Raffaele sismologo faentino che ebbe occasione di conoscere Ighina ma che con lui non sviluppo’ alcuna collaborazione.
Mi piace l’ idea di parlare dell’ esperimento privato che è in corso in Italia , dove un po’ di gente si è conosciuta in rete , ha dato una mano, e ha fatto qualcosa di concreto. Portero’ una Va 2011 valvola dei terremoti di Ighina con me e sarà ben visibile al pubblico. E’ stata una bella avventura, che continua tuttora, abbiamo istallato 11 valvole direttamente, abbiamo collaborato alla costruzione di una enorme, e ad altri costruttori abbiamo dato una mano.
Durante la conferenza rivelero’ alcuni dei siti, quelli dove ho il permesso di dire :”ehi amico! Abbiamo una valvola dei terremoti di Ighina qui’!” Casualmente ci sono dei riscontri.
Il giorno dopo la conferenza verrà istallata  una Va 2011 a Faenza, in altezza fuori terra di circa un metro, dedicata ad Alberto Tavanti.
In seguito la valvola verrà monitorata con una centralina di rilevamento sismico, a cura dell’ osservatorio Bendandi, potrebbe arrivare anche quel dato scientifico ufficiale necessario per divulgare lo strumento ad un livello differente da quello di “opera d’ arte moderna”.
Mi piace l’ idea che 30 anni dopo, una seguace di Bendandi, un appassionato di Ighina, insieme, si trovano collaborano a fare qualcosa per gli altri. Cambia il mondo.
Mi piace l’ idea che alla conferenza “Il terremoto si è fermato a Imola” ci vieni anche tu.
Aggiornamento del 20 maggio 2012 (terremoto!) ecco il testo della conferenza:conferenza sulla valvola dei terremoti

9 Comments

  1. alessandro tagliati
    Mag 3, 2012

    ci vedremo a faenza, domenico!
    ciao
    Alessandro Tgliati

    • sandra
      Mag 3, 2012

      Ciao Domenico, arrivederci a Fenza!!!!

  2. Gabriele Bandini
    Mag 21, 2012

    salve, a faenza dov’è stata collocata la valvola? grazie!

  3. morris
    Mag 23, 2012

    penso che davanti a prove scentifiche bisogna dare adito, e continuare a diffondere le sue esperienze per il bene di tutti, ma quì non c’e bisiness e quindi…………..

    • Sandra B.
      Mag 24, 2012

      Direi che hai pronunciato proprio le paroline magiche giuste “non c’è business” e allora non interessa. Approfittiamone, quindi, noi che facciamo parte della maggioranza silenziosa, ma che non vuol dire ignorante (nel senso che ignora, non sa, anzi, qesto blog dimostra il contrario e penso che non sia neanche l’unico). A noi non interessa fare business, a me interessa qualcosa d’altro e visto che siamo qui, su questa terra solo di passaggio, perché non lasciarla migliore di come l’abbiamo trovata, o, male che vada, almeno come l’abbiamo trovata? Se c’è chi ha conoscenze o ottime risorse regalategli da Qualcuno, perché non metterle a frutto o dargli fiducia? Mi sembra di vedere, in tutto questo, un gran rispetto ed un grande amore per quelle che sono le “cose della natura” (non saprei come altro chiamarle, tanto sappiamo Chi c’è dietro), che non sono nostre, per cui non possiamo gestirle come ci pare e piace.

  4. domenico
    Mag 24, 2012

    Mi piace ogni tanto sottolineare che bella gente passa da queste parti, bella, bella gente….

  5. andrea
    Giu 4, 2012

    Ciao a tutti,
    visto che il terremoto ha avuto epicentro a mirandola, dove immagino ighina ha la sua valvola, vorrei ora spaere che tipo di impatto ha avuto il terremoto nella zona vicina alla valvola…

    • domenico
      Giu 4, 2012

      Spiegati meglio Andrea, perchè a Mirandola Ighina non ha nessuna valvola. Se vuoi chiedere che tipo di effetto ha avuto la valvola nei luoghi dove è istallata rispetto a Mirandola, leggi il post che trovi in alto a destra in home page “Terremoto del 20 maggio 2012”

Rispondi a Gabriele Bandini Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*