Credevo fosse una conferenza

Mi ero preparato con metodo, avevo persino trovato in rete i “Consigli a un giovane conferenziere”, sembravano proprio adatti a me che di primavere ne conto quasi 48 ma di conferenze manco una.
Mi ero trascritto un numero limitato di cartelle, di un argomento che conosco a menadito.
Sono un ricercatore, non vi è dubbio, ho visto in una trasmissione tv che anche
Shun Ellis, detto “Wolverine” lo è.
Ho portato, per accessorio della conferenza, un filmato, ed un
vistoso strumento inerente l’argomento trattato.
Mi sono messo giacca e cravatta, ho fatto la barba e ho spento il telefono.
Sono arrivato in anticipo, ho verificato microfoni, proiettore, strumento.
All’ingresso era stato posizionato un punto per la distribuzione di
libri inerenti alle mie ricerce.
Tutto pronto, dopo i canonici 15 minuti di “ritardo” ho iniziato la mia prima conferenza relativa agli studi, alle ricerche che porto avanti da anni.
Mi sentivo un pomposo professore britannico.

Dopo i ringraziamenti al pubblico e all’organizzatore, non ho potuto fare a meno di iniziare a leggere gli appunti che mi ero portato, non è facile andare a braccio alla prima esperienza, o forse non è stato facile per me.
Leggendo non mi era possibile interagire con il pubblico, quindi non riuscivo a captare sensazioni, valutare l’interesse, avevo però escogitato un trucco per aumentare l’attenzione, quindi in un momento adatto chiesi al mio fedele assistente, mio figlio di 8 anni, di azionare lo strumento alto due metri e riccamente colorato che fa parte delle mie ricerche.
Trattasi di un esemplare della Valvola antisismica di Ighina/Marconi, da me realizzata, come potete leggere in svariati articoli in questo blog e nella fascia destra ammirare; lo strumento che ha a che fare con ricerche di scienze di confine, Tesla, Ighina, Creti, Padre Ernetti sono il pane nostro quotidiano,
lasciate ogni speranza o voi che entrate a leggere il testo della conferenza nel file pdf qui di seguito, perchè scoprirete che cosa ho detto durante l’incontro e cosa è successo quando azionai la valvola dei terremoti che non era solo una valvola dei terremoti in una conferenza che non era solo una.conferenza sulla valvola antisismica di Ighina Faenza maggio 2012

Avete letto? Bene, questa è la versione ufficiale, ora aprite il file che segue, con la versione ufficiosa…La trottola girante di Ighina

12 Comments

  1. Raffaele
    Mag 22, 2012

    Salve,
    c’era qualche valvola in zona terremoto che ha funzionato? Mi farebbe piacere saperlo.
    Grazie.
    Raffaele

  2. Martin
    Mag 22, 2012

    Mi accodo alla richiesta di Raffaele per conoscere il comportamento della valvola del Prof. Ighina, se non sbaglio dovrebbe essercene una a Faenza.
    Grazie per la risposta. Saluti

  3. Andrea
    Mag 25, 2012

    Teoricamente doveva esserci quella di Imola, ma a quanto pare non ha funzionato in questi giorni. Ho postato un altro commento a riguardo ma è stato cancellato dalla moderazione.

    • domenico
      Mag 25, 2012

      Come ti dicevo la valvola di Ighina non c’e’ piu’ da prima del 2004. Il tuo commento lo avevi postato nella pagina sbagliata, ed è stato ora sistemato e pubblicato nella pagina giusta. Non speravo che la valvola azzerasse il sisma, ma che lo smorzasse, sino ad ora, scongiuri a parte, sono molto soddisfatto delle mie valvole antisismiche Va 2011, per maggiori chiarimenti leggete il post in alto a destra “Terremoto dell 20 maggio 2012”

  4. andrea
    Mag 25, 2012

    Buongiorno,
    è da qualche tempo che dopo aver visto il vecchio servizio di report sul prof. Ighina sono rimasto incuriosito e affascinato dalle sue invenzioni. E’ da qualche tempo che “curioso” in questo sito e trovo apprezzabile il Vs. lavoro di ricerca poichè ritengo che non sempre la scienza ufficiale ci dia le risposte che vogliamo. Ora pero’ dopo i terribili fatti accaduti in Emilia mi domandavo: non è più presente la vecchia valvola dei terremoti installata dal prof. Ighina a Imola? Il terremoto pare si sia sentito chiaramente anche li e sembra che le scosse continuino a perdurare. Non sarebbe il momento buono per provare se effettivamente queste valvole funzionino?

    Grazie per le risposte

  5. domenico
    Mag 25, 2012

    Buongiorno Andrea, avevi collocato questo commento nella pagina sbagliata, quella del post “Impensabile solo 5 anni fà” . Mi sono permesso di pubblicarlo qui’. COSA MOLTO IMPORTANTE é che la valvola dei terremoti di Ighina non è piu’ presente a Imola da PRIMA della scomparsa di Pier Luigi. Quindi da prima del 2004.Una valvola dei terremoti è stata istallata di recente a Faenza, il 13 maggio 2012,per maggiori info lleggi il post che trovi in allto a destra in home page,, “Terremoto del 20 maggio 2012” Pper quanto mi riguarda non ho mai pensato che una valvola possa AZZERARE un sisma , ma attenuarne la forza, basti pensare che un solo punto di mmagnitudo in meno equivale a TRENTADUE VOLTE LA FORZA. La differenza fra sentire tremare il letto e cadere le case

  6. Andrea
    Mag 30, 2012

    Grazie delle risposte Domenico.
    Ti chiedo scusa, ammetto di essere partito un po troppo prevenuto.
    Pensavo che la moderazione avesse cancellato i miei post, per questo motivo ho scritto più post.Quindi al momento non ci sono valvole se non quella di Faenza, li il terremoto si è avvertito? (mi pare non ci siano stati grossi danni come nelle altre zone)
    Poi volevo domandarti: la grandezza della valvola influisce sull’attenuazione della forza del sisma?

    Grazie

    Andrea

    • domenico
      Mag 30, 2012

      Non c’e’ problema Andrea.per quanto riguarda la posizione delle valvole puoi vedere una cartina aprendo la solita pagina “Terremoto del 20 maggio 2012”.In quelle zone casualmente non ci sono stati danni. La grandezza della valvola, sempre secondo la mia modesta opinione, puo’ influire sul raggio di azione, non sulla forza di attenuazione,

  7. Simone
    Mag 30, 2012

    Salve, sono di Faenza, volevo sapere un paio di cose, se si può sapere dov’è installata la valvola a Faenza perché sarei curioso di vederla; l’altra se alla fine ha avuto i riscontri sui risultati in merito dei terremoti di ieri,
    Grazie.

    Simone

    • domenico
      Mag 30, 2012

      Salve Simone, per valutare se è possibile vedere la valvola deve contattare Paola Lagorio della fondazione Bendandi di Faenza, in merito ai terremoti di ieri tutti i dati arrivati sono stati pubblicati nella pagina “Terremoto del 20 maggio 2012” in alto a destra nel blog

  8. Davide
    Giu 4, 2012

    Ciao, sono molto curioso e ho letto vari libri su Ighina, Tesla e Bendandi. Ighina aveva posizionato delle “valvole di sfiato” nel suo terreno. Dato che ci sono stati questi terremoti, c’è qualcuno che può dire se hanno funzionato nella zona di Faenza?

    • domenico
      Giu 4, 2012

      Il terreno di Ighina era a Imola, non a Faenza. La valvola istallata era una e fu smantellata prima del 2004.Valvole a Faenza ce n’e’ una istallata nella zona di Castel Raniero,e dovrebbe avere un raggio di azione di 3 km oppure 3,5 km. Non copre tutta Faenza

Rispondi a Raffaele Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*