Elios di Ighina, energia solare contro l’ inquinamento globale

Questo piccolo strumento , denominato ELIOS , fu ideato da Pier Luigi Ighina .

(Milano 21.06.1908 – Imola 08.01.2004).

A sedici anni Ighina scopre l’ atomo magnetico grazie ad un microscopio lenticolare di sua invenzione e nel seguito dei suoi studi stabilirà che è quella la “colla della materia”, la base su cui tutto si crea e costruisce. 

Riesce a determinarne i poli magnetici positivo e negativo, questo in collaborazione con Guglielmo Marconi. Prosegue le ricerche e scopre che il monopolo positivo dell’ atomo magnetico non è altro che la bioenergia che arriva dal Sole in forma spirale, penetra nella Terra e la riscalda per attrito, in quanto materia solida .

Dalla Terra riparte con polarità e rotazione inversa , verso il Sole.

Questo segnale in arrivo e partenza ritiene sia la causa della VITA sulla Terra , Ighina comprende che tutto quello che esiste sul nostro pianeta, animato e inanimato, ha un proprio ritmo specifico e frequenza che lo distingue. 

Anche l’ Uomo, quindi, ha un suo ritmo complessivo più quello che Lui definisce “ ritmo magnetico” . 

Il progresso tecnologico ha fatto la sua strada trascurando il ritmo naturale del pianeta, portando ad uno squilibrio in ogni campo, diventando spesso la causa principale di inquinamento, degrado, distruzione della materia.

www.cambioilmondo.it

Cosa fa ELIOS, a cosa serve.

ELIOS concentra la massima energia nella cavità, è in grado di distruggere ogni inquinamento tossico, incluse le radiazioni nucleari, è stato realizzato proprio con l’ intento di riportare in corretto equilibrio lo scambio continuo di emanazioni magnetiche fra Sole e Terra negli ambienti in cui è posto, ripristinando il ritmo naturale a benefico di tutti gli esseri viventi. 

Questo ritmo è l’ UNICO reale e naturale e rappresenta lo stato di tensione della materia, che cresce e si evolve da esso. 

Questo segnale bioenergetico è un fenomeno stabile , con particelle in rotazione che impattano la Terra il Sole e le altre stelle, l’ energia viene assorbita e poi riflessa con polarità e rotazione opposta , in un continuo scambio rigenerante . 

Tutto nasce e tutto cresce in questa spirale di fotoni che viaggiano alla velocità della luce . Ighina definiva anche questo fenomeno “ ritmo solare terrestre “ e disse che questo è il motore del pianeta, l’alimentazione che bilancia in maniera crescente la Vita . Sullo studio di questi fenomeni elaborò la sua “Legge del ritmo”.

Anni di sperimentazione ne confermano l’efficacia, senza controindicazioni, sia all’ aperto che in ambienti chiusi, è sufficiente che ci sia un poco di luce naturale. 

Il fenomeno avviene all’ interno del cerchio e lungo la sua circonferenza, per aumentare il segnale si possono mettere delle bottiglie di vetro trasparente o blù, piene di acqua, una all’ interno del cerchio e sei intorno.

Dopo qualche giorno basta osservare l’ ambiente, tutto cambia !

Alimenti esposti alla sua azione migliorano completamente, perché ogni sostanza chimica dovesse essere stata aggiunta, viene sciolta dal bilanciamento di energia solare e terrestre ottenuto con il passaggio del segnale multionda in una intera ottava di colori, così che ogni tipo di materia riceve un beneficio da essa. Vi è un esplosione di vita ! Succede ognuna delle cose descritte, come e quando si attiva dipende dal tempo e dall’ ampiezza del segnale, ricordate, il dispositivo ha bisogno della luce del Sole per lavorare meglio, che sia diretta o soffusa. 

In tempi recenti è stato rinvenuto un documento originale che sfrutta un altra caratteristica particolare di questo apparecchio, ebbene abbiamo visto che esso accumula energia ritmica solare terrestre e la irradia in tutte le direzioni,dopo il ciclo di nove giorni che descriviamo nel paragrafo “Come si usa Elios”,lo potremo sistemare sotto il letto.Da questa posizione irradia l’ energia necessaria per bilanciare le cellule, inoltre ne trae beneficio il sistema nervoso, dando un senso di benessere e tranquillità. 

Il nostro organismo verrà caricato di energia al punto tale da essere protetto dagli attacchi di agenti patogeni. La posizione ideale è a circa metà del tronco partendo dalla testa, se si dorme in due collocarlo in mezzo, questo utilizzo particolare è sconsigliato nel caso di letti con reti metalliche o materassi a molle, in disuso oggi ma ancora presenti sul mercato. 

www.cambioilmondo.it

Come è fatto Elios.

ELIOS è un antenna passiva sintonizzata in maniera precisa per entrare in risonanza con il segnale armonico proveniente dall’ Universo, 

E’ costituito da un anello di legno con un diametro preciso, frattale delle dimensioni del nostro pianeta, in ciascuno dei sette fori praticati viene posizionato un cilindretto, ognuno con i colori dello spettro solare. L’ anello è sostenuto da tre gambe disposte a triangolo, anche esse in una particolare posizione.

La spirale che vedete è un conduttore sinusoidale in alluminio, ritorto con un passo e un diametro preciso in senso orario. L’ ingresso e l’ uscita in due fori vicini, dopo il passaggio nelle sette stazioni colorate con una specifica frequenza, una estremità punta verso l’alto, una verso il basso, a formare un antenna particolare.

www.cambioilmondo.it

Come si usa Elios .

Il dispositivo va posto su qualsiasi materiale, ma escludendo il cemento ed il metallo. Vanno bene il legno, vetro, cartone, gomma, plastica e qualsiasi materiale isolante.

L’ acqua serve ad accelerare il processo di attivazione e per aumentare la emanazione, è indispensabile peri primi nove giorni, ma dopo potrete decidere anche di non utilizzarla, semplicemente se dopo i nove giorni di seguito descritti non utilizzate l’ acqua il processo sarà più lento e meno potente. 

Abbiamo quindi elaborato un semplice schema valido per tutti i nostri strumenti in circolazione*

  1. Arriva Elios, posizionatelo in un punto della casa dove possa prendere luce naturale, se lo mettete all’ esterno deve essere coperto, altrimenti in breve l’ umidità lo deteriorerà.
  2. Mettete all’ interno una bottiglia di vetro piena d’ acqua, senza etichette, codici a barre, non serrate il tappo sino in fondo.
  3. Dopo tre giorni buttate l’ acqua, sciacquate la bottiglia, riempitela e rimettetela dentro lo strumento.
  4. Dopo sei giorni ripetete l’ operazione. 
  5. Dopo nove giorni buttate l’ ultima acqua, se possibile da ora non utilizzate più la stessa bottiglia.
  6. Dal nono giorno in avanti, normalmente, l’ etere congesto nell’ ambiente intorno alla vostra zona è ripristinato e l’ acqua può essere sfruttata per gli usi comuni. Solo in caso di potente e costante inquinamento ( presenza di antenne telefonia, piloni alta tensione, industrie chimiche, vicinanza a zone con alto traffico della circolazione, discariche, ecc… ) l’ acqua non sarà mai utilizzabile, ma sempre opportuno cambiarla una volta a settimana, buttarla, senza più sostituire la bottiglia. 

La bottiglia di acqua può essere posizionata dentro il cerchio, oppure una dentro e sei intorno, a una distanza di dieci cm. Sulla bottiglia non ci devono essere etichette, disegni, codici a barre. Quando è dentro o intorno allo strumento il tappo della bottiglia non va serrato completamente, potrete stringerlo dopo averla trattata, se volete/potete utilizzarla. 

Quando maneggiate l’ acqua vicino a Elios state attenti a non bagnarlo, sopratutto se l’ acqua è gia stata caricata. 

Occorre evitare di posizionare vicino a campi magnetici artificiali, perché questi possono falsare il segnale. 

Lo strumento, in passato, è stato utilizzato per la pulizia nucleare di oggetti contaminati dalle radiazioni. Nell’ eventualità che questa pratica dovesse tornare utile,bisogna aspettare che lo strumento sia carico,dopo il ciclo dei nove giorni quindi. 

Elios assorbe, ripristina, protegge, in questa sequenza, se l’ inquinamento è molto alto nella zona di posizionamento l’ acqua dentro Elios assorbirà queste proprietà, preservando l’ ambiente, verrà contaminata e andrà buttata, la potrete utilizzare per gli usi comuni solo se risiedete in una zona relativamente sana, fare riferimento alle informazioni che avete della zona di residenza. Dati i dubbi molto forti sulla nuova sperimentazione in atto con il 5G, dovunque siano istallate queste nuove apparecchiature per la telefonia l’acqua va buttata.

Più volte abbiamo rilevato che in periodi e zone di alto inquinamento dovuto a incendi di materiale chimico, presenza di discariche, vicinanza con piloni dell’ alta tensione ecc…l’ acqua dentro e intorno allo strumento assume un cattivo sapore e odore in pochissime ore. Per verificare assaggiate l’ acqua prima e dopo il trattamento. Una volta raggiunto l ‘obbiettivo di rigenerazione, che noi consideriamo ampiamente sufficiente in nove giorni in ambienti mediamente inquinati, l’ acqua torna ad essere veramente naturale, sarà possibile sfruttarla per tutti gli usi comuni.

Come capire materialmente se lo strumento è operativo? 

Come esempio visibile della attivazione abbiamo visto l’ acqua tendere all’ evaporazione più velocemente del campione di controllo, lo vedrete dal fatto che la bottiglia si appannerà come se fosse messa direttamente al Sole.

Ci sono a disposizione video a dimostrazione dove si vedono chiaramente bolle d’acqua formarsi all’ altezza del cerchio di legno e salire verso l’ alto. 

In dieci anni di sperimentazione non abbiamo mai rilevato controindicazioni.

Non ci sono strumenti in grado di misurare, confermare, queste affermazioni, che vengono divulgate grazie all’ esperienza diretta degli utenti, abbiamo molte conferme in questo senso da persone elettrosensibili, l’ acqua sembra assorbire e ripristinare una informazione elettromagnetica, altre conferme sono arrivate da esperti radiestesisti che hanno quotato con il biotensor lo strumento. 

Albert Einstein “La materia non esiste, tutto è energia e vibrazione”

Lo strumento ELIOS è costruito in maniera artigianale, a tutti gli effetti esso è un oggetto artistico, viene diffuso anche per sperimentazione, senza possibilità di controindicazioni, non intende sostituirsi alle cure mediche, per ogni malessere occorre rivolgersi al proprio medico curante o enti preposti.Qualsiasi beneficio dovesse derivare dalla pratica con Elios è da considerarsi effetto placebo. 

  • queste informazioni e analisi sono state elaborate sullo strumento ELIOS realizzato e distribuito attraverso il sito www.cambioilmondo.it non sono valide per strumenti messi in commercio da altri produttori, di cui noi non possiamo conoscere caratteristiche e bontà di esecuzione.
  • Articolo redatto con licenza creative commons, tutti i diritti riservati, è possibile pubblicare l’ articolo solo senza alcuna modifica e citando la fonte con link diretto
  • Per informazioni inviate una email all’ indirizzo evidenziato nella fascia destra del sito, ELIOS costa 185 euro più spese di spedizione.

2 Comments

  1. Gianfranco Ferrara
    Mar 24, 2020

    Sono interessato al aquisto
    Cordiali saluti
    Gfranco

    • domenico
      Mar 24, 2020

      Grazie .
      Ti ho scritto una email
      Dome

Rispondi a domenico Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*