Forze in collisione.


Il simbolo che vedete qui’ sopra è universalmente conosciuto, ed anche se alcuni non ne comprendono nello specifico il significato, spesso si riservano di dedicargli in futuro un poco del loro tempo per approfondire .
Sarebbe veramente opportuno fare questa cosa , in quanto la realta’ che viene svelata in questa rappresentazione , se tenuta a mente nello scorrere della vita, puo’ spiegarci alcuni enigmi che inevitabilmente verremo ad incontrare.
Yin e Yang
, positivo e negativo. Ogni cosa e il suo contrario. Il giusto equilibrio fra queste forze è il raggiungimento del top in ogni campo. Semplicemente. Non c’e’ bisogno di studi spirituali approfonditi, di montagne di libri , di viaggi in paesi orientali per visitare bramini nascosti in grotte profonde.
Il giusto equilibrio è la salute, la bellezza, la saggezza, il funzionamento. Nel campo della salute, non a caso, esiste uno stile di vita che persegue l’ equilibrio come fondamento della pratica. E’ la macrobiotica.
Tutti gli esseri umani, bianchi, neri, gialli,meticci, pellerossa, caucasici ecc….hanno il ph del sangue con una acidita’ di sette virgola tre.
Questo dato è il punto di equilibrio perfetto nell’ acidita’ del nostro sangue. Ingerendo cibi con un ph differente da 7,3 stimoliamo il corpo ad un lavoro extra, lo obblighiamo a mettere in moto dei meccanismi atti a riportare il sangue al naturale valore . Questo processo generera’ delle scorie, che magari, a volte, non verranno nemmeno espulse, ma depositate qua’ e la’ , provocando probabilmente infiammazioni, dolori, malattie. Macro-biotica= grande vita, lunga vita. Questo termine sintetizza il risultato che si prefigge una pratica che riguarda in primis l’ alimentazione.
Ingerendo cibi naturali, equilibrati dal punto di vista dell’ acidita’, ma anche dal livello energetico, si possono prevenire e curare malattie importanti come aids e cancro. Cito dal sito Prevenzione tumori:
La macrobiotica prevede una dieta vegetariana con prodotti coltivati senza uso di fertilizzanti né di pesticidi, tenendo conto dell’equilibrio energetico dei cibi, poiché uno dei punti cardine di tale teoria è che l’uomo è un prodotto dell’ambiente.
Le cellule, unità della nostra costituzione, si distruggono e si riproducono senza sosta sempre a spese degli alimenti.
Il fine che si propone la macrobiotica è quello di permettere a tutti di vivere una vita lunga e realizzata: il mezzo principale per ottenere ciò è la ricerca di un tipo di alimentazione che permetta di stabilire un rapporto armonico tra il nostro “ambiente” interno e quello esterno.
I principi della macrobiotica tendono al raggiungimento della salute, della longevità e della serenità mediante una dieta improntata all’assunzione di cibi prodotti e realizzati senza concimi chimici, diserbanti, additivi di sintesi e sostanze di sintesi nonché transgeniche (modificate geneticamente) e un sistema di vita basato sui principi naturali dell’universo.
Si tratta in primis di una filosofia di vita, che rispetta la natura e la persona. A cominciare da sé stessi. Infatti, macrobiotica significa anche terapia spirituale cui si sottopone l’individuo alla ricerca di sé e del senso da dare alla propria vita. Passaggio fondamentale per riuscire a recuperare questi concetti andati persi, è quello di riuscire a capire ed entrare a far parte dell’equilibrio naturale delle cose.
La via macrobiotica non è una religione, né una scienza medica, pur avendo elementi e caratteristiche dell’una e dell’altra. Essa è piuttosto una via universale basata sul comune buon senso e sull’intuizione naturale, e spesso è praticata da alcune persone in maniera del tutto spontanea.
I cibi vanno preparati a seconda delle diverse esigenze e della salute di ogni singolo individuo in questione. Esistono anche degli appositi corsi per imparare a cucinare cibi macrobiotici.
In questa cucina si applicano al cibo ed all’ambiente i diversi fattori Yin e Yang per creare dei pasti equilibrati.
La cucina macrobiotica risponde ai seguenti requisiti: si dovrebbe mangiare secondo la tradizione;

  • si dovrebbe variare la dieta a seconda del clima;

  • la dieta dovrebbe variare al cambiamento delle stagioni;

  • la dieta dovrebbe variare a seconda del bisogno personale;

  • il cibo dovrebbe avere un gusto delizioso ed un aspetto bello e naturale.
    Quindi, in sintesi:

Il cibo è un elemento fondamentale per la salute. Diventa anche curativo se si osservano alcune regole basilari:
1) Pasteggiare in modo tale da equilibrare tendenzialmente cibi e/o sostanze acide e alcaline vicino al valore Ph del nostro sangue (7,3).
Per ogni cibo, per ogni mescolanza di cibi e per ogni cottura si ottiene un diverso valore di Ph. I macrobiotici studiano scientificamente queste cose da più di 30 anni su una base di esperienze di secoli dei nostri antenati che avevano il tempo e la capacità di osservare il nostro corpo certamente meglio di noi.
2) Una cosa però è certa. Ci sono delle cose che bisogna assumere tutti i giorni, obbligatoriamente.
A) Riso integrale NON trattato chimicamente nella coltivazione e ottenuto da semi antichi non “inquinati” da esperimenti di ibridazione.
B) Cipolle e carote a volontà (NON trattate chimicamente nella coltivazione)
C) Tè verde molto alcalinizzante. Questa qualità di tè si chiama Bancha (si legge Bancia).                     
Dove trovare questa roba? In Italia ci sono un centinaio di centri UPM (Un centro macrobiotico),dove potersi rendere conto personalmente, invece l’elenco dei ristoranti e negozi che vendono prodotti macrobiotici è qui’. Buona dieta equilibrata. Si ringrazia Paolo W. per la collaborazione.

2 Comments

  1. Sandra
    Apr 17, 2010

    Tutto vero, basta ricordare la saggezza popolare. Quando stiamo male,un rimedio della nonna sempre valido è quello di mettersi a dieta per qualche giorno a riso in bianco. In effetti il ph di riso bollito con acqua ed un po’ di sale è ….7,3. PERFETTO!

  2. domenico
    Apr 18, 2010

    Propio vero! Me lo aveva detto il Paolo che è cosi’. A breve andro’ a Mezzana Bigli a visitare un centro macrobiotico e rendermi conto del funzionamento

Rispondi a Sandra Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*