Pane, rigorosamente di kamut, ed un bel cucchiaione di Nutella.


Una coppia di miei amici mangia solo cose “sane”. Inoltre, sono tutti e due “quasi” completamente vegetariani. Ogni tanto, se sono a qualche party, si concedono giusto una misera fettina di prosciutto, o una microscopica porzione di salamino sotto grasso. Sono degli impavidi, costantemente con l’ acquolina in bocca. Magri come Neytiri del filmone Avatar, ma leggermente esangui anziche’ blu’. Innamorati come ne ho visti pochi, acquistano questi cibi naturali che hanno il piccolo ma non trascurabile difetto di COSTARE CARISSIMI. Mezzo chilo di pasta di kamut, dalle nostre parti costa 2 euro. No, dico, due euro. Non mangiano formaggi , i miei due amici, se non, raramente, quelli di latte di capra, che hanno anche loro il difetto di costare piu’ di quelli di latte vaccino. Ah, il latte non lo bevono, solo drink soia, che costa di piu.’ Del resto, basta andare in un negozio di cibi naturali, per verificare quanto caspita possa costare fare la spesa . Tutto rincarato dal 30 al 100 % in piu’. Hanno voglia gli strenui difensori del biologico, le famiglie medie, se fanno la spesa con il naturale, la prima settimana mangiano, poi cantano l’Aida sino a fine mese. Le uova bio,il latte di riso, la frutta bio, il toufu, il seitan, biscotti di kamut…..costa tutto una sberla. Si’….ma la salute….I miei amici hanno da anni eliminato lo zucchero bianco, da qualche mese quasi completamente anche lo zucchero di canna, niente caffe’, bevono delle tisane che sanno di sciacquatura di piatti, il cioccolato, lo amano, lo guardano, ma non lo mangiano. Una vita di rinunce. Stanno mediamente in salute, gli acciacchi stagionali li hanno pure loro. Guardandoli mi sento in colpa, cerco di trattenere l’ istinto, nascondo il cucchiaio sporco di nutella dietro la schiena, quando arrivano. E lascio in bella vista solo il pane fatto da mia moglie, assolutamente con farina di kamut. Perche’ qualcosa di buono, qualcosa, nel mangiare cibi piu’ naturali, c’e’, nessuno lo mette in dubbio. Ma se mettiamo sulla bilancia i costi , proibitivi, e le rinunce, alcune veramente sconfortanti, riuscire ad essere costanti in una pur salutare pratica diventa molto, molto difficile. I prodotti naturali ,biologici, fanno spesso venire in mente piccole fattorie a conduzione famigliare. Non è cosi’, spesso la fabbricazione ed il confezionamento avviene in aziende molto grandi e superorganizzate. Augurarsi che in futuro i prezzi di questi prodotti che non fanno male alla salute siano piu’ accessibili è lecito. In caso contrario nelle mense delle scuole, asili, fabbriche, si continuera’ a mangiare quello che passa il convento. E mangiare naturale restera’ un privilegio. Ad ogni modo sono contrario per natura a qualsiasi tipo di eccesso, rinunciare proprio a tutto no. Allora ? Viva pane di kamut….ma con la nutella.

Le cose piu
piacevoli della vita o sono proibite o fanno male o fanno ingrassare. G B Shaw

Fonti : Il corriere della sera http://archiviostorico.corriere.it/2001/febbraio/04/Piu_gusto_col_biologico_co_10_0102043779.shtml World nutella day 2010 http://www.nutelladay.com/ I miei amici Carmencita e Caballero (loro si riconosceranno al volo)

7 Comments

  1. Davide
    Mar 9, 2010

    Ciao Amico,
    sono reduce proprio ora da un Nutella Party 🙂

    Scherzi a parte, sei il solito spiritosone, eh?

    Sono d’accordo con quanto dici in merito agli eccessi; però tieni conto che non nutrirsi con Nutella, ad esempio, non sarebbe un eccesso. Infatti è come essere drogati e volere smettere; non è che ogni tanto ti fai una “dose”… smetti e basta.

    Comunque il bello è che ognuno vede le “cose” a proprio modo ed ognuno è l’artefice del proprio destino…

    C’è chi si nutre in una maniera assurda per una Vita intera e sta meglio di me e te messi insieme, però costui è una eccezione. Il pericolo che corre la massa è quello dei grandi numeri, non l’eccezione.

    Rispetto verso tutto e tutti…

    E’ anche un discorso di abitudine e normalità percepita alla luce di una certa “consapevolezza”; come al solito ognuno dovrebbe essere il medico di se stesso!

    Semmai fate in fretta a convertirvi perchè così almeno i prezzi potranno diminuire!

    Bene! Ci vediamo allora sabato per una bella grigliata con patate fritte? 🙂

    Grazie…un abbraccione in famiglia…

    Serenità

  2. Eva Kent
    Mar 9, 2010

    Ciao mimmo,
    a parte il discorso economico, che non è poco, anche se per la salute questo ed altro e io ne so qulcosa, ma se hanno dei bambini come fanno con le mense scolastiche? Forse non si fermano mai a pranzo, quindi c’è sempre qulcuno che li prende e li riporta, beati loro che possono farlo, il tempo a ma non basta mai. Dobbiamo scotrarci con il quotidiano, la valle del mulino bianco è solo nella pubblicità,hai presente la bici, mollette ai pantaloni per andare più forte, ecc .. ecc .. ecc .. peccato!!!!
    Una vita felice come tutti i pendolari Vigevano-Milano!!!!!

    Baci e abbracci

  3. domenico
    Mar 9, 2010

    David, ogni riferimento è puramente casuale, eh eh eh.:) Ti voglio bene Cervellone

  4. Davide
    Mar 9, 2010

    Vai tranquillo Amigos 🙂

    Per Eva: il nostro bimbo non va ancora a scuola.

    Non appena ci andrà troveremo la giusta modalità e/o il giusto compromesso…

    Baci e abbracci (ooopppssss… non volevo fare pubblicità)…

    In gamba, mi raccomando!

    Davide

  5. Hadraniel
    Mar 11, 2010

    Caro Mimmuccio non ho ancora smesso di ridere da quando ho letto il tuo post!!! Sei divertentissimo!!! E hai il dono di riuscire a mostrare molte sfaccettature di un argomento senza invadere la quiete psichica di chi legge…un dono inestimabile questo!
    Visto che ridere fa bene e che nei tuoi scritti colgo sempre la vena umoristica mi riprometto di venire a leggerti il più spesso possibile.
    Ti voglio bene amico mio e ti abbraccio con tutto il cuore.
    Hadraniel

    p.s.- …..sto ancora ridendo….e perfino la neve che stanotte ha coperto le piante del terrazzo mi sembra gioiosa….ti ringraziamo sentitamente!

  6. domenico
    Mar 11, 2010

    Hadraniel, io ridevo mentre lo scrivevo. Il bello, è che è tutto VERO!!! Anzi no, una amica mi ha segnalato che la pasta con farina di kamut costa anche di piu’. Un bacione Angioletto.

  7. Hadraniel
    Mar 12, 2010

    ahahahahahahahahah!!!
    smaccckkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkk!

Trackbacks/Pingbacks

  1. Notizie dai blog su Il pane va bene, ma la nutella… - [...] costantemente con l’ acquolina in bocca. blog: Cambiare se stessi per cambiare il mondo. | leggi l'articolo Per help…

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*