A Catania la prima Valvola del terremoto siciliana

  Non ce n’ era nemmeno una , accidenti , di Valvole del terremoto di Ighina , in Sicilia. Poi venne quella botta sismica del 26 dicembre 2018 ,  di magnitudo 4,8 , per fortuna senza vittime , ma danni e feriti e gente che passava la notte in strada mentre l’Etna fumava minaccioso. A Pennisi crollava la facciata della chiesa e con essa anche la statua di San Emidio, che nel luogo è considerato protettore dei terremoti. Un segno? Un nefasto presagio? Piuttosto una manifestazione della Natura , che spesso , beffarda , se ne frega delle superstizioni umane 62 Valvole , dal 2011 , erano già state istallate in Italia , tutte in zone ad alta sismicità , ma mai nessun imprenditore, privato, associazione , sindaco, volontario ,siciliano si era preso la...