Spirit of Saint Louis

    L’aereo con cui  Charles Lindbergh per primo trasvolò l’ Atlantico senza scalo, doveva avere qualcosa di speciale, ma nessuno ci pensò. L’ attenzione venne concentrata sull’ eroe alto e biondo e con il giubbotto da aviatore che dal 20 maggio 1927 in 30 ore di volo da New York  atterrò a Parigi .     A quei tempi il motore per un aereo di quelle dimensioni beveva kerosene come una spugna ed i galloni necessari alla trasvolata erano tali da affogare qualsiasi bollente spirito di avventura. Non quello di Charles Lindbergh , che oltre ad essere un buon pilota dell’ aviazione aveva un altro asso nella manica. Lo Spirit of Saint Louis non era alimentato a kerosene, o almeno, non solo.  All’ interno del...

Nave spaziale Keshe Foundation

Bella vero? Chissà di che lega è fatta? Questa nave spaziale a 5 piani completa di cucina, palestra, biblioteca, laboratorio esperimenti, è in grado di ospitare 5 addetti all’ equipaggio più 5 ospiti.  Sono  felice possessore di una fantastica Fiat 500 e voglio azzardare che la nave spaziale della Keshe Foundation me la ricorda. Ecco una pagina del piano per costruirla :   Il 15 marzo 2014 dopo anni di tiritera la fantomatica Fondazione ha divulgato liberamente i file relativi alla sua mirabolante tecnologia al plasma. Queste istruzioni vengono da lì. Download  qui’ Sono 1,27 giga, un file Iso che poi estrai con  Win Rar o simili e te lo puoi gustare, tutto in English. Centinaia di migliaia di download in tutto il mondo per scaricare documenti,...

Keshe Foundation, troppo frivola questa free energy

Non piu’ di qualche settimana fa nel mio laboratorio capito’ un ingegnere con i contromaroni, imprenditore di alto livello nonché ex massimo dirigente di una grande azienda tecnologica italiana. Essendo questo personaggio molto ferrato anche sulle scoperte di Nikola Tesla ed avendo lui l’ intenzione di approfondirne ulteriormente in futuro le ricerche, gli feci una domanda: “Come dovrebbe comportarsi un ricercatore che avesse scoperta una forma di energia libera perchè questa venga veramente divulgata? A che cosa andrebbe incontro in questi tempi?” L’ingegnere ebbe una risposta cosi’ pronta da farmi pensare che la domanda se l’ era già posta da solo in passato. Mi disse: “Se il ricercatore che ha sviluppato la free energy non...

Change energy, come ti scaldo la Casa Bianca

John Doerry, il miliardario americano che a suo tempo sostenne la nascita di colossi come Google, ci ha gia’ scommesso 100 milioni di dollari. Sino ad oggi, data della presentazione, non l’ aveva praticamente ancora visto nessuno. In totale su questo progetto, gli investitori hanno gia’ messo 400 milioni di dollari. Google e E-bay ce l’ hanno in cantina. Cosa è? Si chiama Bloon Box ed è una unita’ delle dimensioni di un frigorifero, dove sono impilate una certa quantita’ di celle a combustibile . Il principio di queste celle in sintesi è che da una parte entra ossigeno, dall’ altra il combustibile, all’ interno una reazione chimica produce elettricita’. Ma mica è una idea nuova, le celle a combustibile non...

ERIM: la Creazione secondo Ighina.

Probabilmente parliamo del dispositivo più famoso fra quelli inventati da Pierluigi Ighina da Imola (23 giugno 1908-2004). Emettitore Ritmico Impulsivo Magnetico, questo il significato della sigla che identifica uno strumento veramente particolare, pensato dal genio che fu’ gia’ allievo di Guglielmo Marconi. Secondo le teorie di Ighina tutta la creazione è il frutto dello scambio tra l’ energia positiva del sole e quella negativa della terra, questa interazione trasmessa in forma spiralegiante sarebbe quindi la causa unica della formazione di tutta la materia. Con la costruzione e divulgazione di ERIM, lo scienziato avrebbe inteso fare un dono all’ umanita’. Infatti la fabbricazione di questo dispositivo free energy è relativamente...