Durakhapalam, la leggenda della macchina per i viaggi dimensionali.

Un cubo perfetto, senza alcun segno di assemblaggio, un metro e mezzo per lato. Forgiato con un metallo di natura mai conosciuta prima, in grado di smaterializzarsi insieme al suo contenuto, per poi materializzarsi ad anni luce da qui’,oppure in altre dimensioni . Costruito ad arte con l’ uso di particolari martelletti, guidati dalla potentissima forza del pensiero di sette bramini indiani della regione del Deccan, in un rifugio segreto, in un sotterraneo nascosto in una citta’ distrutta ed abbandonata. Non è la trama di un film , è di piu’, è una leggenda . Che dall’ India ha fatto il giro del mondo, intrigando ufologi, Zar, archeologi, studiosi e ricercatori di ogni sorta. Perche’ qualcuno crede che nasconda un fondo di...

La cella di Joe,cronaca di una impresa

free energy Dieci anni fa, mi proposero di costruire un dispositivo. E’ una cosa abbastanza normale che ad una persona che di mestiere costruisce, ripara, assembla o 🙂 rompe meccanismi, prima o poi qualcuno chieda di “arrangiare” qualcosa. Solo dopo aver valutato il progetto scoprii che mi era stata offerta una grande opportunità, in quanto per avere qualche probabilità di successo, la costruzione di una cella di Joe richiede una grande apertura mentale, un approccio altruistico, una buona dose di umiltà, tanta pazienza e la voglia di confrontarsi con esperimenti scientifici nel vero senso della parola, perché quello che succede con una Cella di Joe, per le leggi della fisica…non dovrebbero accadere… Mi sentii quasi a disagio di...