Matthieu Ricard , spiegami cosa c’è da essere felici.

Matthieu Ricard , spiegami cosa c’è da essere felici.

Il monaco buddista Matthieu Ricard è da alcuni anni oggetto di studio da parte di ricercatori dell’ università del Wisconsin. Questi hanno dapprima scoperto che l’ attività cerebrale prefrontale sinistra è particolarmente accentuata in individui con una positività che supera il normale, di seguito, analizzando con 256 sensori il cervello del monaco hanno rilevato un incredibile valore di – 0,45, considerando che su altri volontari che si sono sottoposti all’ esame sono state rilevate quote che variano da un +0,3 corrispondente allo stato della disperazione, ad un -0,3 associato allo stato della beatitudine. Essi sono fermamente convinti che scannerizzando le attività cerebrali di questo uomo illuminato sarà forse presto possibile...

Silvano Agosti, la macchina della gioia.

Nella infinita ricerca di agganci utili a cambiare il mondo, a migliorare la vita di questa variegata Umanità, in passato si è spesso pensato che sarebbero state la tecnologia, le macchine a regalarci il dono della libertà , della gioia, esse avrebbero lavorato per noi e la ricchezza ottenuta sarebbe stata distribuita ai popoli, producendo a spron battuto tutto quanto il necessario . Non è stato cosi’, malgrado l’ automazione l’ Uomo è piu’ schiavo di prima, la ricchezza non è affatto equamente distribuita, al centro dei desideri vi sono il potere ed il denaro, un vero disastro, le macchine che dovevano distribuire gioia, non sembrano funzionare. Nel 2007 un giornalista italiano in viaggio all’ estero invio’ una lettera agli...