Questa è la felicita’

Giugno , almeno per me, è un mese propizio per avere un OBE . L’ ultima l’ avevo avuta l’ anno prima, proprio il primo di questo mese. E dopo tanta attesa, una notte, finalmente una breve ma bellissima esperienza di volo. Mi ero addormentato, e stavo gia’ sognando, ricordo ancora cosa ,il sogno si è interrotto e mi sono svegliato. Non ho aperto gli occhi, potevo sentire il suono della TV ancora accesa in soggiorno dove mia moglie si era addormentata sul divano. Ero rilassato e mi sentivo galleggiare nel letto, ma niente ronzii nelle orecchie,nulla faceva presagire l’ esperienza nella modalita’ in cui di solito si era  verificata in passato. Invece è successo. Sono stato lanciato verso un cielo azzurro meraviglioso, ho iniziato...

Prevedo inondazioni

Quando la Natura si occupo’ di creare l’ essere umano, lo fece in una maniera ben strana. Lo modello’ con la caratteristica di avere bisogno di dormire per il 30% del suo tempo. E cosi’ per 8 ore al giorno l’ Uomo, invece di lavorare, conoscere, muoversi e difendersi, porta al minimo i suoi sensi, abbassa il tono muscolare, e dorme. Durante il sonno, oltre a soddisfare la necessita’ di riposare le membra, l’ essere umano svolge un altra attivita’ che da sempre è oggetto di interesse e ricerca : sogna. Lo fa’ tantissimo da piccolo, quando il sogno occupa l’ ottanta per cento delle 14 ore di sonno dei nostri neonati, mentre sogna meno da anziano, il 10 o 15 per cento delle otto ore canoniche. L’...

Viaggio nei piani astrali

Raccontare un viaggio astrale è come cercare di descrivere ad un cieco un bel tramonto. Le parole di questo mondo non bastano. Questo comunque è abbastanza normale dato che durante l’ OBE (out of body experience) ci troviamo praticamente in un altra dimensione, come dire , in un altro mondo. Questi mondi vengono descritti in parecchi libri di teosofia e chiamati” piani astrali” , ce ne sono addirittura sette. E questi sette sono costituiti da altrettanti differenti tipi di materia. Persone addestrate a dovere, riescono a visitare non solo il piano astrale , che si trova al primo stadio oltre il nostro mondo fisico, ma anche alcuni altri piani, esattamente come si visita un paese straniero. Questa pero’ rimane un azione sconsigliabile e comunque di...

Una notte, che non riuscivo a dormire…

pensiero vivente L’ esperienza OBE (out of body experience) detto anche viaggio astrale, accomuna molte persone,anche se pochi si rendono conto di avere questo dono e molti meno possono provocare una OBE volontaria. Il mistero è oggetto di vari studi che vengono effettuati in tutto il mondo ,sopratutto in America,e molti di questi ritengono che lo scrigno del “segreto” sia da individuare nella ghiandola pineale,posta in sommità della colonna vertebrale,all’ interno del cervello. Le sue cellule producono la melatonina,un ormone che regola il ritmo circadiano sonno/veglia, reagendo al buio e alla poca luce. Sin dai tempi più antichi la ghiandola pineale è stata oggetto di concetti misterici,accomunata al “terzo occhio”e ritenuta sede di poteri mistici....

Via dal nido

Il viaggio astrale,chiamato anche OBE (out of body experience) è un particolare “stato” che viene raggiunto in quella terra di mezzo che è sita tra la veglia e il sonno. Il 10% delle persone riferisce , nel corso della vita,avere avuto una esperienza classificabile come OBE,quasi tutti, una volta vissuta , e seppur a volte spaventati non conoscendola,vorrebbero riprovarla. Il viaggio astrale avviene in maniera spontanea e rare sono le persone in grado di avere una OBE volontaria. Durante il viaggio astrale il corpo sembra sdoppiarsi, la nostra parte fisica rimane immobile mentre una sorta di nostro Sé Superiore,alleggerito dal peso del corpo,vola libero e potente, potendo prendere,con la pratica ,qualsiasi direzione,a prescindere dal tempo e dallo spazio. Per...