Viaggio astrale, manuale istruzioni.


“Sono noti a tutti i casi di quelle persone che, sotto anestesia per interventi chirurgici, si sono trovate ad un certo punto a librarsi per la sala operatoria, e ad assistere a tutto l’intervento che essi stessi stavano fisicamente subendo. Oppure, il ritorno del coma di individui che avevano vagato con una parte di se attraverso dimensioni sconosciute. In entrambi gli esempi, si tratta di casi di viaggio astrale, o sdoppiamento. Si tratta di una possibilità dell’uomo riproducibile e controllabile, attraverso l’esercizio. Le possibilità latenti in ognuno di noi sono una delle chiavi che la natura ci da per superare i nostri limiti: spunti per la ricerca e la crescita intima; così è anche per il viaggio astrale, il volo fuori dal corpo, una delle esperienze più affascinanti che possiamo vivere.”
Fonte :
http://www.viaggioastrale.it/libro_dett.php?num=1
Vista la mia naturale predisposizione a sporadici viaggi astrali, sovente mi applico nella ricerca e lettura di testi interessanti sull’ argomento, nella speranza di aumentare la frequenza dei miei voli da astralnauta, di conseguenza ho potuto rendermi conto di quale sia il filo conduttore di questo argomento, ma anche di quanti particolari possano essere differenti da persona a persona , e di come di questo evento naturalmente possibile nell’ uomo, possa verificarsi piu’ o meno facilmente a seconda della predisposizione dell’ individuo.
La tentazione di “insegnare” ad altri come intraprendere l’ uscita fuori dal corpo  diventa molto forte, perche’ il viaggio astrale ha un che’ di meraviglioso, paragonabile, forse, solo ad un orgasmo liberatorio. Fra’ le molte tecniche che vengono suggerite nei libri e manuali , voglio segnalare questo pdf di sole 55 pagine, COMPLETAMENTE GRATUITO che potrete scaricare on line qui’ . In questo manuale, molto semplice e breve, ho potuto trovare conferma a molte delle mie personali supposizioni, ed alle mie esperienze, anche se non tutto quello che viene descritto corrisponde al mio  vissuto. Per esempio posso confermare di non avere mai provveduto, in tutti questi anni, ad approntare alcun bozzolo protettivo per il mio corpo sottile, e di non avere mai avuto incontri pericolosi durante i miei viaggi. Fatto salvo, da credente, di affidarmi al buon Dio , prima di intraprendere anche solo un viaggio automobilistico, non ho mai utilizzato nemmeno alcun tipo di amuleto ed alcunche’ che potesse avere il sentore di magico o paranormale. Ho sempre ritenuto che questa fosse una DOTE, non un castigo da temere, e di conseguenza ho scacciato dal viaggio astrale la sua peggiore nemica: LA PAURA. La possibilita’ di uscire dal corpo per viaggi interdimensionali esiste. Certo, non è per tutti, non la otterranno ne’ sghignazzanti scettici, ne’ spaventati stanziali.

4 Comments

  1. Ro9
    Set 12, 2010

    Carissimo Mimmo, ho passato un pò di tempo qui, in questo blog che è una miniera d’oro… Eggià! grazie di cuore per le cose bellissime che pubblichi. Sono affascinata dai viaggi astrali, ho sempre desiderato farne uno coscentemente, ma nulla… leggevo di vibrazioni… spesso, prima di cadere nel sonno, mi capita di vibrare, in tutto il corpo ma particolarmente lo avverto nella testa, insieme ad un leggero sapore metallico in bocca… ma poi non succede nulla, quando ne prendo coscienza inizia a diminuire. Chissà se prima o poi avrò questa esperienza che immagino bellissima!Intanto provo a leggere il pdf… Ciao… 🙂

  2. domenico
    Set 13, 2010

    Ti aspetto qui’, dopo la lettura del manualetto.:)

  3. giovanna
    Set 17, 2010

    lo scarico subito grazie di cuore 🙂

  4. domenico
    Set 17, 2010

    messaggio per Giovanna “…..In tutte le lingue, con un centinaio di termini diversi, viene il momento in cui una parola o un segnale hanno un unico significato: Vai! »
    (Da Biplano di Richard Bach) .

Rispondi a Ro9 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*